11 gennaio
WANNA MARCHI & FIGLIA ALL’ISOLA DEI FAMOSI. E’ BUFERA, PER LORO I TRUFFATI ERANO “COGLIONI E CORNUTI”

11 gennaio 2017

La notizia della presenza di Wanna Marchi e sua figlia Stefania Nobile all’Isola dei famosi ha sollevato un vespaio di  polemiche. I telespettatori non hanno certo dimenticato le loro trasmissioni televisive e le loro truffe e la bancarotta fraudolenta per cui hanno scontato  quasi 9 anni di carcere. Ecco cosa dichiarava la figlia di Wanna Marchi «Noi criminali? No, coglioni e cornuti quelli che ci davano i soldi». Parole pronunciate nel programma La Zanzara di Radio 24 solo un anno fa da Stefania Nobile: «Noi criminali? La differenza tra le “Vanne Marchi”, come ci chiamano, e i criminali di oggi è che noi chiedevamo i soldi e ce li davano. Adesso invece se li prendono e basta. Eravamo meglio noi. E se io ti chiedo i soldi e tu me li dai, il coglione sei tu». Continuando poi: «Vogliamo dire che vengono praticati sconti di pena a questo e a quell’altro, che son tutti liberi, c’è gente che va in discoteca e a fare i fenomeni e in galera ci siamo andate solo io e mia madre?».
«Non chiederemo mai scusa – diceva – abbiamo pagato la nostra pena. Ci sono persone che ne hanno fatte di tutti i colori e si lavano la coscienza con una parolina: scusa». E ancora sulla gente che avevano truffato: «Sono dei furbi! Hanno speso 100mila lire dell’epoca e si son visti risarcire dei patrimoni. Che conseguenze hanno subito? Malati? Ma nessun malato chiama i maghi, erano tutti cornuti o volevano sapere altre cose».

 



Commenti