23 febbraio
Terremoto: Gianni Morandi e Cesare Bocci in visita a Camerino “Impressionante, qua è tutto distrutto”

Terremoto: Gianni Morandi e Cesare Bocci in visita a Camerino “Impressionante, qua è tutto distrutto”
23 febbraio 2017

Gianni Morandi e Cesare Bocci sono andati ieri a Camerino per toccare con mano le ferite provocate dal sisma.
Prima tappa la zona rossa e altre aree di Camerino, come Vallicelle ed il centro socio educativo riabilitativo Millecolori, mentre
Il momento più toccante è stato sicuramente quello della passeggiata nell’inaccessibile centro storico. “E’ difficile parlare in questo momento, bisogna venire qui e rendersene conto – ha detto il cantante – C’è  tanto silenzio, fa veramente effetto.”
“Tutti gli angoli della città mi ricordano gli anni passati qua – ha detto Bocci – strugge il cuore vedere queste bellezze così. E’ surreale il silenzio, come ha detto Gianni.” I due sono rimasti colpiti da un fiocco azzurro su un portone della città e dalla locandina di uno spettacolo del Marchetti fissato per il 27 ottobre. Inoltre entrambi hanno voluto sapere dal pro rettore Pettinari, loro accompagnatore insieme al primo cittadino Gianluca Pasqui, lo stato attuale dei residenti e degli studenti. “E’ più di ciò che ci siamo immaginati – hanno spiegato entrambi – da fuori c’è poca percezione di ciò che è successo. Non ci sono state vittime, ma il rischio è di far morire un’intera comunità dal punto di vista sociale. I camerti sono forti e si sono rialzati, ma ora devono impegnarsi le istituzioni italiane ed europee per far rinascere Camerino”.

può interessarti
Nuova scossa di terremoto a L'Aquila. Avvertita anche a Amatrice


Commenti