22 novembre
Referendum, M5s attacca Renzi “Si dibatte come una scrofa”. Il premier “Vogliono la rissa”

Referendum, M5s attacca Renzi “Si dibatte come una scrofa”. Il premier “Vogliono la rissa”
22 novembre 2016

Referendum: è iniziato il countdown e arrivano gli insulti. “Renzi ha una paura fottuta del voto del 4 dicembre. Si comporta come una scrofa ferita che attacca chiunque veda. Ormai non argomenta, si dedica all’insulto gratuito e alla menzogna sistematica”. Sul blog di Grillo, l’M5s attacca frontalmente il presidente del Consiglio . Che ribatte a stretto giro da Livorno: “Ora Grillo ha detto che siamo una scrofa ferita. Se eravamo una scrofa sana cambiava qualcosa per lui? Quando ci dice serial killer, rispondiamo: bene, superiamo il Cnel, il bicameralismo paritario. Quando ci dice scrofa ferita prima si chiama il veterinario poi si dice: bene, il Cnel, il bicameralismo… Perché sulla scheda non c’è scritto volete essere una scrofa ferita Sì o No. Se dite No, non si cambia per sempre. Non fatevi fregare, leggete il quesito”. “Hanno bisogno di fare polemica e di attaccare tutti – prosegue – altrimenti nel merito non sanno cosa dire, perchè se si entra nel merito non c’è discussione: se entrano nel merito votano sì anche loro”.”Non fatevi fregare, vogliono la rissa. Hanno bisogno di attaccare perché se entrano nel merito votano sì anche loro”.

Nel frattempo, il fronte del No annuncia che farà ricorso se il 4 dicembre il Sì vincerà con i voti degli italiani all’estero.

Insomma, è una brutta caciara. Una guerra all’ultimo voto.



Commenti