La fine atroce di due sacerdoti rapiti nelle loro parrocchie.

di solobuonumore

La fine atroce di due sacerdoti rapiti nelle loro parrocchie.

| Thursday 22 September 2016 - 20:54

La fine atroce di due sacerdoti rapiti nelle loro parrocchie.Erano nella loro chiesa, era domenica ed avevano appena finito di dire messa. I due sacerdoti Alejo Nabor Jiménez e José Alfredo Juárez de la Cruz sono stati rapiti da alcuni uomini armati nella parrocchia di Poza Rica, nello stato di Veracruz, in Messico.

A riferirlo è padre Alberto Guerrero, portavoce della conferenza dei vescovi di Teziutlan, Puebla, località nella quale i due religiosi vivevano. Insieme ai due preti era stato rapito anche un sacrestano che poi è riuscito a fuggire. Destino diverso e atroce invece per i sacerdoti. I loro cadaveri sono stati ritrovati sul ciglio della strada, crivellati di corpi, nella città di Papantla, vicino al luogo dove erano stati rapiti.

 

La Conferenza episcopale messicana ha parlato in un comunicato ufficiale di “dolore e indignazione per la violenza” e ha espresso la speranza “che le autorità chiariscano questi episodi e applichino la giustizia contro i responsabili”. La vicenda va ad inserirsi in quella che è una vera e propria guerra di mafia in corso nello Stato di Veracruz tra i cartelli della droga dei Zeta e della Nuova generazione Jalisco. Una guerra sanguinosa che non risparmia nessuno e durante la quale sono già stati rapiti e uccisi 14 sacerdoti.


solobuonumore@gmail.com