28 agosto
La fidanzata gli fa un succhiotto: 17enne muore, colpito da un ictus

La fidanzata gli fa un succhiotto: 17enne muore, colpito da un ictus
28 agosto 2016

La fidanzata gli fa un succhiotto: 17enne muore, colpito da un ictusUn adolescente è morto dopo aver subito un ictus che si ritiene sia stato causato da un succhiotto della sua ragazza.

Secondo quanto scrive The Sun, citando i media messicani, Julio Gonzalez Macia, 17 anni, sarebbe stato colto da convulsioni improvvise, per poi perdere la vita. Nella terminologia popolare il succhiotto è il livido lasciato sulla pelle baciando e succhiando la pelle stessa con una forza sufficiente a rompere i capillari.

Gli esperti ritengono che il ‘morso d’amore’ abbia provocato un coagulo di sangue alla vittima, che ha finito per arrivare al cervello e provocarne il decesso. La sua ragazza, 24 anni, avrebbe fatto perdere le tracce dopo la tragedia, con la famiglia di Julio che l’accusa per la sua morte.
Il caso del 17enne messicano non è comunque isolato. Qualche anno fa una 44enne della Nuova Zelanda era stata colpita un piccolo ictus in circostanze simile, per quello che nel 2011 la rivista New Zealand Medical Journal, aveva definito il primo caso di questo genere. La donna era rimasta parzialmente paralizzata a causa di succhiotto sul collo che il partner le ha dato in un momento di passione. images (1)La vittima era stata ricoverata subito in un ospedale di Auckland dopo aver capito di aver perso la capacità di muovere il braccio sinistro. All’inizio i medici non capivano le origini dell’ictus. Poi hanno notato un piccolo livido sul lato destro del collo, dovuto appunto a un succhiotto. In questo caso il coagulo di sangue aveva raggiunto il cuore della donna provocando l’attacco. “Per quello che so è la prima volta che qualcuno viene ricoverato in ospedale per un succhiotto”, aveva detto Teddy Wu, il medico che ha curato la donna presso il Middlemore Hospital di Auckland.



Commenti