26 agosto
TERREMOTO, LA STORIA DELL’ATTRICE ALEXANDRA: 9 ORE SOTTO LE MACERIE CON GLI OCCHI CHIUSI

TERREMOTO, LA STORIA DELL’ATTRICE ALEXANDRA: 9 ORE SOTTO LE MACERIE CON GLI OCCHI CHIUSI
26 agosto 2016

Alexandra Filotei, quarantotto anni, attrice e regista romana di cabaret, nota anche al pubblico televisivo per aver fatto parte del cast de “La squadra” e altre fiction, si trovava nella casa dei suoi genitori a Pescara del Tronto, nella provincia di Ascoli Piceno, la notte del terremoto.alexandraObbl-

Ha perso sua madre, Ada, ma lei è stata estratta viva dalle macerie della sua casa nove interminabili ore dopo il crollo. E per tutto questo tempo lei, Alexandra, non ha aperto gli occhi. “Avevo paura di ciò che avrei visto. Sentivo odore di gas e lo respiravo. Mi dicevo: è meglio morire così, almeno non mi accorgo di nulla”, ha raccontato ai familiari che le hanno fatto visita in ospedale. Solo quando i soccorritori l’hanno liberata dai detriti della casa dei suoi genitori lei ha finalmente aperto di nuovo gli occhi.
Attualmente è ricoverata in Rianimazione – La donna ha scoperto, dopo essere stata salvata, di aver perso sua madre nel terremoto mentre il padre Marino è ricoverato a Perugia. Un amico di famiglia che era con lei insieme ai suoi figli si sono salvati. Lei è stata sottoposta a un intervento chirurgico ad Ancona e attualmente è ricoverata in Rianimazione.



Commenti