X

Barzellette di Perino e la Maestra – Parte Prima

    Categorie: Barzellette

La maestra: “bambini scrivete un testo con la morale” e Pierino: “maestra ho finito” e la maestra legge il testo: “un cavaliere bianco incontra un cavaliere nero e lo uccide poi ne incontra 10 e li uccide poi 100 e li uccide poi 1000 e li uccide…” e la maestra: “e la morale?” e Pierino: “se incontri un cavaliere bianco non rompergli i coglioni”.

La maestra chiede a Pierino: “dimmi un verbo al passato e uno al presente” e Pierino risponde: “ok maestra..mio zio e mio cugino” e lei confusa: “perché?” e Pierino: “perchè mio zio si chiama Guido e mio cugino Gustavo”.

La maestra a Pierino: “Pierino, nella frase <Il medico cura il paziente>, dov’è il soggetto?” e Pierino: “all’ospedale signora maestra!”

Pierino dopo la scuola tornò a casa e disse ai genitori: “la volete una camomilla?” e i genitori gli rispondono: “no, grazie” e Pierino gli dice: “mi sa che ne avrete bisogno, vi sto per consegnare la mia pagella”.

 

Al parco il nonno di pierino è un suo amico stanno seduti e parlano:
– “ahi, ormai c’abbiamo n’età”
– “si è vero, ormai alla famiglia non gliene frega più niente, aspettano solo che tu muoia, infatti mi sono messo con una vedova.”
– “na vedova? e che ce fai con una vedova?”
– “l’amore”
– “ah l’amore?”
– “si”
– “e dimmi, quando tu ti svegli e lei ti porta la colazione tutta carina, dimmi un pò che ce fai?”
– “l’amore”
– “ah, l’amore? e quando verso le 3 fai la pennichella e lei ti sveglia, che fate?”
– “l’amore”
– “togli una curiosità, la sera quando andate a dormire, che fate?”
– “l’amore”
– “senti da quanto tempo va avanti questa storia?”
– “comincio lunedì”
– “ma va mori ammazzato va, salutami a vedova”

 

Un giorno la maestra chiede a Pierino: “Pierino, cosa fai quando la nave abbandona il porto?”

Pierino alza le spalle e risponde di non saperlo e lei: “e quando una persona annega?”

Pierino ha la stessa reazione di prima, così la maestra insoddisfatta continua a chiedere: “e quando vai a comprare il pane e c’è tanta gente?”

Pierino risponde ancora una volta di non saperlo e le maestra: “e quando due si picchiano?”…dopo l’ennesima risposta, la maestra infuriata gli da come compito portare il giorno dopo la risposta alle quattro domande.

Così Pierino, arrivato a casa, chiede alla madre: “mamma, mamma, cosa fai quando la nave lascia il porto il porto?”

e lei: “sventolo il fazzoletto bianco e urlo addio!” dopodiché chiede al padre: “papà, cosa fai quando una persona sta affogando?”

e lui: “gli lancio il salvagente e lo tiro a riva” sorridente va dalla sorella e le chiede: “sorellona, cosa fai quando c’è tanta gente al panificio e devi comprare il pane?”

e lei: “mi siedo e aspetto il mio turno paziente” infine va dal fratello e gli fa l’ultima domanda alla quale risponde: “chiamo la polizia!”.

Il giorno dopo Pierino va a scuola cercando di memorizzare le risposte e arrivato in classe la maestre chiede: “quindi, Pierino, cosa fai quando una nave lascia il porto?”

e lui: “lancio il salvagente e la tiro fino alla riva!”
e lei: “e quando una persona sta annegando?” e Pierino: “sventolo il fazzoletto e urlo addio!” e ancora la maestra: “e quando c’è fila al panificio?”

lui: “chiamo la polizia!” e alla fine la maestra: “allora cosa fai quando due persone si picchiano?” e lui: “aspetto il mio turno paziente.”

loading...